La memoria dei Caduti di Nassiriya: l’Istituto Moscato se ne fa portavoce

250

Venerdì 11 novembre, vigilia del 19° anniversario dell’attentato alla base Maestrale a Nassiriya (Iraq), avvenuto il 12 novembre del 2003, l’Istituto Comprensivo G. Moscato ha voluto tributare il suo omaggio ai caduti di quella funesta giornata attraverso una cerimonia di commemorazione. Alle ore 10.00, in Piazza Municipio, l’Ente comunale e le rappresentanze militari, sotto lo sguardo attento degli allievi, dei docenti dell’Istituto e della popolazione presente, hanno deposto una corona d’alloro in ricordo delle diciannove vittime (dodici Carabinieri, cinque militari dell’Esercito, due civili), di uno dei momenti più dolorosi della recente storia d’Italia. Di seguito, l’Arciprete don Domenico Morabito, ha impartito la benedizione e condotto la recita di una preghiera. La melodia del Suono del Silenzio ha chiuso questa prima parte della manifestazione.

Sono seguite le parole delle autorità presenti. Il Dirigente scolastico, Ing. Ubaldini, ha dichiarato che l’evento è stato organizzato per essere un segno tangibile di riconoscenza, della comunità scolastica, di nei confronti delle Forze dell’ordine che, ogni giorno, mettono a repentaglio la loro vita per difendere i diritti fondamentali dell’uomo, la democrazia, la pace, la sicurezza e la libertà dei popoli, ispirandosi ai dettami della nostra Costituzione. E i caduti di Nassiriya sono “eroi di ogni giorno”. Giovani che hanno compiuto fino in fondo il loro dovere, proiettando fuori dal nostro Paese i valori democratici e sacrificandosi per essi. Il compito di tutta la collettività è, dunque, ricordare, fare memoria di questo sacrificio fatto per la pace, per la cooperazione, per garantire i diritti, per dare la speranza di un futuro migliore. È, successivamente, intervenuto il Consigliere comunale, dott. Marino, ringraziando il Dirigente per aver promosso questa commemorazione, che ha visto coinvolte le nuove generazioni della comunità, ribadendo il valore del ricordo e della memoria. L’Assessore all’Istruzione e alle politiche educative, dott.ssa Nucera, ha manifestato la massima disponibilità dell’Ente comunale a collaborare con l’Istituto Moscato per la promozione di comportamenti e atteggiamenti volti al rispetto degli altri e alla cooperazione. Varie le testimonianze dei rappresentati delle Forze armate che, con le loro parole, hanno emozionato l’uditorio, suscitando profonda solidarietà nei confronti delle vittime e delle loro famiglie, ispirando rispetto e ammirazione nei confronti di una questa straordinaria testimonianza di amor patrio. Gli alunni e le alunne della scuola secondaria V. Asprea, hanno poi ricordato per nome tutti i caduti, per i quali hanno piantato degli alberi, in Piazza Municipio. Un volo di palloncini tricolore e la peace art, degli allievi e delle allieve della scuola primaria, hanno suggellato l’importanza del momento.

A conclusione il Dirigente scolastico ha sottoscritto, a nome di tutte le componenti scolastiche, il Trattato sulla giornata della memoria, invitando successivamente anche le altre autorità presenti ad apporre le loro firme. Con tale Trattato, l’Istituto Comprensivo si impegna a fare della memoria uno strumento privilegiato di formazione e di crescita per le nuove generazioni, nelle mani delle quali è il futuro della società, non solo perché errori del passato non si ripetano, ma anche perché, il sacrificio e l’abnegazione dei nostri connazionali caduti nel compiere il loro dovere, siano esempio e modello per i ragazzi e le ragazze. Inoltre, l’Istituto continuerà a ricordare, nell’avvenire, questa giornata con manifestazioni e attività.

Il coro di voci della piazza, che ha intonato l’Inno di Mameli, ha concluso la commemorazione.

Pubblicato in